SERVIZI

Alcune delle attività svolte da NUOVA AGEPI SRL:

  • PROGETTAZIONE: cave, discariche, regimazioni idrauliche, ripristini ambientali;
  • CARTOGRAFIA: cartografia digitale, fotogrammetria, banche dati territoriali, rilievi topografici;
  • TERRITORIO: geologia civile e geotecnica, geologia ambientale, studi di impatto ambientale e fattìbilità geologica, controllo inquinamento ambientale;
  • SICUREZZA: consulente di aziende che operano nell’attività estrattiva (ex – D. Lgs. 277/91, D. Lgs. 195/06, D.Lgs. 187/05, D. Lgs. 626/94 – sostituti dal D.Lgs. 81/08 e 624/96);
  • SERVIZI A SOCIETA’ PETROLIFERE: supervisione alla perforazione di pozzi petroliferi (Drilling Supervisor), servizi wire line e well testing.

STRUMENTAZIONE

Per svolgere al meglio le attività commissionate dalla clientela, mettiamo a disposizione del nostro Staff strumentazione tecnica di ultima generazione. Precisione e puntualità sono i punti di forza sui quali abbiamo improntato tutto il nostro operato.

Campagne di recupero rifiuti non pericolosi mediante impianto mobile

L’onda lunga della frenetica espansione edilizia che ha caratterizzato il nostro paese negli anni ‘60-’70 si ripercuote al giorno d’oggi nella crescente necessità di limitare l’uso del suolo, problematica che spesso ritorna padrona tra autorità amministrative e la parte più sensibile della popolazione.

La necessità di portare avanti un’edilizia sviluppata in grandi cantieri si scontra con la carente disponibilità di spazi adatti ad ospitare una grande opera, tutto questo dinanzi all’eredità lasciataci dagli anni del boom edilizio rappresentata da enormi e fatiscenti fabbricati oggi inutili e dannosi.

Le campagne mobili di trattamento dei rifiuti non pericolosi possono, in questo caso, rivelarsi una soluzione ottimale in quanto semplificano gli interventi di riqualificazione costituiti da demolizione e ricostruzione, attraverso il recupero del materiale C&D.

Il riutilizzo in loco è una strategia utile in quanto permette di abbattere non soltanto i costi di trasporto del materiale verso i siti di smaltimento o recupero ma anche il costo del conferimento stesso del materiale, rendendo di conseguenza più conveniente il recupero edilizio di grandi aree degradate in quanto occupate da opere obsolete e/o abbandonate. Ciò, con notevoli vantaggi in termini ambientali, per la sensibile riduzione delle ripercussioni sul traffico veicolare.

Alcuni lavori svolti:

  • Ex-ICB – Belluno;
  • Ex-Ebos – Selvazzano Dentro (PD);
  • Ex-Grosoli – Cadoneghe (PD);
  • Ex-BP Lampadari – Godega di Sant’Urbano (TV);
  • Aeroporto “Marco Polo” di Tessera (VE);
  • Terme Neroniane – Montegrotto Terme (PD);
  • Fiera di Padova, ex Palazzo delle Nazioni – Padova;
  • Ex-Manifattura Ber.To – Mestre (VE);
  • Hotel Mondial, San Marino e Monaco – Montegrotto Terme (PD);
  • Passo della Morte – Forni di Sotto (UD).

Geotecnica applicata

“Un albero senza radici è solo un pezzo di legno” recitava un famoso aforisma.

Il concetto trasferito in ambito edilizio rende ben chiara l’idea di quanto un edificio maestoso e spettacolare possa risultare del tutto inservibile senza un adeguato sistema di interazione e talvolta ancoraggio con il terreno sul quale è stato realizzato.

Per quanto possa sembrare semplice e intuitivo, il rapporto suolo-edificio nasconde molteplici insidie che, come possono sorgere, possono anche risolversi attraverso degli studi approfonditi ad una scala adeguata all’entità dell’opera.

Se per un ricovero attrezzi l’importanza può assumere un carattere relativo, per grandi opere la risposta del terreno, la propagazione delle onde sismiche e la struttura geologica del sistema suolo/sottosuolo assume un ruolo indubbiamente fondamentale al fine di eludere indesiderate situazioni di cedimenti differenziali, risonanza delle onde sismiche, liquefazioni ed altre problematiche relative all’interazione dell’edificio con il terreno.

Attività svolte:

  • Stesura di relazioni geologico-geotecniche;
  • Analisi di stabilità;
  • Rilievi topografici e stesura cartografia digitale.

Terre & Rocce da scavo

L’esperienza accumulata negli anni ed il continuo aggiornamento ci permette di garantire alla clientela una precisa gestione delle Terre e Rocce da scavo adempiendo alle sempre più stringenti e rigorose formalità burocratiche.

Siamo inoltre soci di una cava di gesso situata nel Cadore da poco autorizzata al conferimento di terre e rocce da scavo, di cui alla colonna A tabella 1 dell’Allegato 5 alla parte IV del D.Lgs. 152/2006, per un volume di 250.000 m3.

Indagini ambientali

Realizzazione di valutazioni ambientali quali, VINCA, VIA, Screening VIA, AUA (Autorizzazione Unica Ambientale). Piani di monitoraggio dei fattori inquinanti con misurazione di rumori, polveri PM2,5/PM10 e vibrazioni.

Pozzi e derivazioni

L’acqua è da sempre una risorsa fondamentale per la biosfera e per le attività antropiche siano esse domestiche, agricole, zootecniche, geotermiche, minerali o industriali.

A causa della sempre maggiore irregolarità del contributo idrico offerto dalle precipitazioni atmosferiche, il ciclo idrologico fornisce una soluzione ai fabbisogni umani attraverso l’attingimento delle acque che, infiltrandosi nel terreno, si accumulano negli acquiferi presenti a varie profondità nel sottosuolo.

Poiché la risorsa idrica è un bene di tutti, prezioso, pregiato e destinato ad incrementare di valore, il suo sfruttamento deve essere effettuato in maniera responsabile ed oculata al fine di tutelare i diritti della comunità salvaguardando il sistema idrogeologico che, senza controllo, rischia di deteriorarsi anche in modo irreversibile per molti anni.

La società Nuova Agepi offre le proprie competenze tecniche e in ambito geologico a supporto di coloro che per diversi motivi necessitano di attingere acqua sia da corpi idrici sotterranei attraverso la realizzazione di pozzi che da corpi idrici superficiali (fiumi, torrenti, canali, etc) nel rispetto della normativa vigente e valutando caso per caso le migliori soluzioni tecniche da adottare.

Geotermia

Nell’immaginario comune la casa del futuro è rappresentata da un elevato livello di autonomia dal punto di vista energetico e nell’arco degli ultimi anni, in effetti, sono stati fatti notevoli progressi in questo campo. Ciò che in Italia sembra ancora essere in fase postembrionale è la tecnologia che sfrutta il potere geotermico.

Il sottosuolo possiede un’inerzia termica diversa rispetto a quella che caratterizza l’ambiente subaereo in cui viviamo e lo sfruttamento di questa risorsa nella climatizzazione degli edifici è possibile tramite un impianto geotermico a sé stante oppure integrato ad un impianto elettrico che a sua volta potrà essere alimentato da fonti rinnovabili.

Nel primo caso è garantito il raffrescamento estivo mediante la circolazione di acqua di falda in tubi che si diramano all’interno dei locali abbattendo le temperature di diversi gradi. Nel caso invece di sistema integrato alla pompa di calore, l’impianto geotermico andrà a sostituire lo scambio termico aria-aria, che risente dei cambiamenti climatici stagionali, con un sistema fluido-aria di molto più performante poiché, alle nostre latitudini, già a 10-12 m la temperatura nel sottosuolo rimane pressoché costante nell’arco dell’anno. Ciò consentirà di diminuire l’impatto economico di questo tipo di impianti di climatizzazione.

Alcuni lavori svolti:

  • Maglificio Innocenti – San Vendemiano (TV);
  • Bravi s.p.a. – Conegliano (TV);
  • Maglificio Ferdinanda – Vazzola (TV);
  • Varie per soggetti privati.

CONTATTACI

per informazioni o richiedi il tuo preventivo


0438 401248

Via Friuli 7 San Vendemiano (TV)